Archive for November, 2008

Campionato Juniores: CRD Torino C5 – Sporting Rosta 5-5

0

Formazioni

CRD Torino C5: 1 Costa, 7 Bonsignore, 8 Medici, 9 Di Filippo, 10 Moramarco, 11Gaudè, 12 Fulgheri, 18 Caprini, 19 Gasbarroni, 20 Calò, 77 Coppola. All. Zaglio

Sporting Rosta: 1 Ignazzi, 3 Bussetti, 4 Amos, 5 Bernardo, 8 Edwards, 9 Piraino, 11 Stoppa, 12 Ugetti. All. Morrone

Marcatori:Caprini, 3 Coppola, Gasbarroni (CRD) Bernardo, 2 Bussetti, 2 Piraino(Rosta)

Ammoniti:Bernardo (Rosta)

Cronaca:

Partita combattuta fino all’ultimo secondo al campo sportivo Sporting Venaria fra le compagini del CRD Torino C5 e lo Sporting Rosta.

Il CRD si presenta a questa partita forte della vittoria in trasferta contro l’Eurosporting e del suo secondo posto in classifica mentre lo Sporting Rosta arriva con in tasca i 3 punti presi nella sfida in casa con il Sangano Five di mister Spiga ed al 3° posto in classifica a pari merito con Eurosporting e Bassotti.

Mister Zaglio a fine partita ha così commentato:”E’ stata un’altra partita che poteva finire con qualunque risultato e non ci sarebbe stato nulla da recriminare da entrambe le squadre. Certo che essere in vantaggio di 1 gol a 2 minuti dalla fine, subire il pareggio allo scadere e sbagliare un tiro libero negli ultimi 30” del recupero è un peccato. I ragazzi hanno fatto un ottimo secondo tempo mentre nel primo tempo abbiamo subito quasi costantemente il Rosta, squadra certamente più organizzata di noi e che ben sa disporsi in campo. Hanno ottime individualità e buonissimi schemi soprattuto sui calci da fermo. Fanno girare molto il pallone e non sono facili da pressare vista la disposizione in campo. Noi nel secondo tempo siamo stati bravi andare a recuperarli ed a superarli. Di sicuro da mercoledì ad allenamento dovremo fare una cura supplementare di tiri liberi visti i due errori (Gasbarroni e Coppola) e rivedere il piazzamento della barriera rispetto alle varie posizioni di calcio.”

Campionato Juniores – 3a andata – EuroSporting – CRD Torino C5 2-3

0

Formazioni

EuroSporting: 1 Menardi, 2 Zannofi, 3 Goitre, 4 Di Piazza, 5 Pisano, 6 Sitzia (cap), 7 Accornero, 8 D Tommaso, 9 Gaido, 10 Rigat, 11 Tramarin, 12 Baglì

CRD Torino C5: 1 Costa, 5 D’Avanzo, 7 Bonsignore, 8 Medici, 9 Di Filippo, 10 Moramarco, 11 Gaudè, 12 Fulgheri, 18 Calò, 19 Gasbarroni, 20 Ariafina (cap), 77 Coppola

Marcatori: Di Piazza, Sitzia (EuroSporting) Coppola 2, Gasbarroni (CRD)

Ammoniti/Espulsi: Sitzia (amm EuroSporting)

Cronaca

Partita dall’altissimo tasso agonistico al palazzeto Sporting Grugliasco dove le squadre dell’Eurosporting, desiderosa di mantenere il suo primato in classifica a punteggio pieno, e del CRD Torino C5, sull’onda dell’entusiasmo per la vittoria della scorsa settimana sul Pubblieuro 2000 e vogliosa di superare in classifica gli avversari, hanno dato vita ad un incontro equilibrato che si è risolto solo a 2 min dalla fine.

Il CRD parte forte nel primo tempo cercando di mettere in difficoltà gli avversari con un pressing altissimo. La scelta risulta assolutamente azzeccata ed il CRD si trova spesso nelle condizioni di tirare da buona posizione; una prestazione assolutamente straordinaria del portiere avversario Menardi e molti errori degli avanti del CRD fanno sì che il risultato rimananga però sullo 0-0. Ricordiamo le incredibili occasioni capitate nei piedi di Calò, che questa sera sostituiva in avanti l’infortunato Caprini, di D’Avanzo, di Di Filippo e di Coppola.

Intorno al 26′ la situazione si sblocca: azione manovrata dell’Eurosporting e Di Piazza si trova chiuso fra 2 avversari all’altezza del calcio d’angolo. Di Piazza si gira e con un destro che passa fra il palo e la testa del portiere Costa si insacca per 1-0 a favore dell’Eurosporting. Il tempo si chiude con il CRD che cerca il pareggio ma non riesce a costruire azioni abbastanza pericolose.

La ripresa si apre con il CRD nuovamente proteso in avanti ed al 4′ pareggia meritatamente con un diagonale da sinistra verso destra del sempre presente Gasbarroni. Altri 7 minuti ed il CRD raddoppia con Coppola. La partita sembra incanalarsi sui binari giusti ma al 14′ una punizione di Sitzia si infila alle spalle di un incolpevole Costa, tradito dall’apertura degli uomini della barriera. Ed è 2-2.

Da qui in avanti la partita è un continuo ribaltamento di fronte con Eurosporting e CRD che cercano di vincere la partita sbagliando tantissimo in fase offensiva. A 5′ dal termine l’Eurosporting raggiunge anche il bonus dei 5 falli subiti, con il CRD che non può più permettersi falli. La partita si chiude definitivamente al 29′ quando Coppola sigla la sua doppietta personale ed il 2-3 a favore del CRD.

Commento

Il mister Zaglio parlando a fine partita ha così commentato: “Sono molto contento per il risultato ottenuto in casa di un avversario che certamente è fra i più accreditati per accedere alla fase finale del campionato Juniores. La partita poteva finire in qualunque modo. Noi e l’Eurosporting ci siamo dati battaglia fino all’ultimo secondo con un’intensità ed un agonismo davvero notevoli. Anche questa sera la nostra coppia di centrali difensivi Arifina e Moramarco ci ha permesso di poter giocare alti senza correre troppi rischi. Buona la prova di Gasbarroni, Medici e Di Filippo. Da rivedere Calò, che si è sacrificato in una posizione non sua, Bonsignore e D’Avanzo. Da rivedere anche Costa che alterna parate davvero importanti a errori incredibili. Per me questa sera il migliore in campo è stato Coppola. Una prestazione fatta di lotta, sacrificio e due gol. Ad un pivot non posso certamente chiedere di più!

Nel primo tempo non mi è piaciuta per niente la nostra staticità offensiva: chiunque avesse il pallone o tentava l’azione solitaria senza mai scaricare al compagno libero oppure scaricava palla, ma restava immbile nella sua posizione facilitando così i difensori avversari. Nel secondo tempo i laterali si sono mossi molto meglio. Coppola ha tagliato spesso il campo sia in orizzontale che in verticale mettendo in difficoltà il proprio avversario diretto, costretto spesso a ricorrere alle maniere forti per fermarlo. La circolazione di palla è certamente migliorata ed il gioco è stato più fluido.

Nelle prossime tre settimane incontreremo avversari certamente organizzati e molto forti quali Rosta, I Bassotti e l’Aosta. Questi 7 punti in classifica ci permettono certamente di arrivare a queste partite consapevoli di potercela giocare con chiunque”

Campionato Juniores – 2a andata – Pubblieuro 2000 – CRD Torino C5 2-6

0

Formazioni

Pubblieuro 2000: 1 Di Taranto, 2 Russo, 4 Sinagra, 5 Cocca, 6 Barbero, 7 De Martini, 8 Zennaro, 9 Benedetto, 10 Minchillo, 11 Naso, 12 Cavedoni. All. Failla

CRD Torino C5: 1 Costa, 5 Calò, 7 Bonsignore, 8 Medici, 9 Di Filippo, 10 Moramarco, 11 Gaudè, 12 Fulgheri, 18 Caprini, 19 Gasbarroni, 20 Ariafina, 77 Coppola All. Zaglio

Marcatori: Benedetto, Minchillo (Pubblieuro) Caprini, Di Filippo, Coppola (2), Gasbarroni, Bonsignore (CRD)

Ammoniti/Espulsi: nessuno

Note: sugli spalti presenti i giocatori della prima squadra del CRD Torino C5 Pignocco, Vinci e Barbuto

Cronaca

Partita divertente al centro sportivo Sporting Venaria fra le compagini del Pubblieuro 2000, certamente vogliosa di rifarsi della cocente sconfitta patita contro I Bassotti, ed il CRD Torino C5 ancora deluso per il roccambolesco pareggio della 1a giornata contro il Sangano Five.

Il CRD attua sin dai primi minuti un pressing molto alto per mettere sotto pressione la retroguardia del Pubblieuro. La decisione porta subito i suoi frutti con alcune palle rubate ed il gol al 3′ min di Caprini bravo a mettere il pallone alle spalle di un incolpevole Di Taranto. Il Pubblieuro non ci sta e reagisce con alcune interessanti iniziative ben sventate dal capitano Ariafina (alla fine nuovamente migliore in campo) e da Costa, bravo a deviare un paio di bei tiri. All’11’ raddoppio del CRD con De Filippo ed al 18′ terzo gol con Coppola entrato da pochi minuti al posto di Caprini. Il Pubblieuro subisce un brutto colpo ma non si da per vinto ed al 29′ riapre la partita con un gol di Benedetto. La paura di una nuova rimonta blocca un pò le gambe e la testa dei giocatori del CRD che sono però bravissimi dopo pochi secondi a portarsi sul 1-4 grazie ad un bel diagonale di Gasbarroni.

Il secondo tempo inizia sulla falsa riga del primo con il CRD a pressare alto ma con meno lucidità ed incisività. All’38’ porta a due il suo score personale Coppola su uno schema da calcio d’angolo e la partita sembra nuovamente in discesa per il CRD. Bastano però solo 4 minuti al Pubblieuro per riaprire il match e portarsi sul 2-4 grazie grazie ad una punizione dal limite del capitano Minchillo. Al contrario della scorsa partita il CRD riesce però a gestire meglio il vantaggio e, nonostante altre buone azioni del Pubblieuro ed un paio di ottime parate di Costa, proprio allo scadere del tempo regolamentare Bonsignore segna su azione di contropiede e chiude la partita sul 2-6.

Mister Zaglio a fine partita ha così commentato:”Sono contento della partita di stasera perchè i ragazzi hanno seguito alla lettera ciò che gli avevo chiesto. Le prestazioni individuali stanno migliorando di partita in partita ed anche a livello di squadra le cose incominciano a funzionare. Sono particolarmente contento per i 2 gol su calcio d’angolo, perchè a futsal le situazioni a gioco fermo sono importantissime. Sull ripartenze dobbiamo ancora rivedere qualcosa perchè sprechiamo troppo davanti al portiere. In questo momento credo che il nostro vero valore aggiunto siano i due centrali difensivi a mia disposizione. Ariafina e Moramarco sono due sicurezze assolute. Avendo centrali così veloci, intelligenti e pronti all’anticipo possiamo permetterci di giocare con esterni molto offensivi e pressing molto alto. Questa sera non tutti i ragazzi a mia disposizione hanno potuto giocare, ma ritengo che fra di loro qualcuno abbia le caratteristiche fisiche e tecniche per poter far una ottima figura nelle prossime partite, non appena recuperata una condizione fisica accettabile. Un plauso particolare lo voglio però fare a Bonsignore che questa sera ha dimostrato con la sua prestazione ed un gol come il lavoro e l’attenzione in allenamento pagano anche se non si è fenomeni come Ronaldinho.”

Go to Top