Ultima amichevole per i ragazzi guidati da mister Zaglio prima dell’esordio in campionato venerdì prossimo con il Top Five Futsal guidato da Cirillo.

“Rispetto alla partita precedente con l’Eurosporting ci sono stati grossi passi indietro” ha detto Zaglio a fine partita, “figli forse di una partita presa sottogamba, di un campo certamente non in condizione perfette e della mania di protagonismo di qualcuno dei ragazzi che ancora non ha chiara la differenza fra il calcio a 11 e quello a cinque. La mia arrabbiatura non dipende dal risultato ma dall’approccio al match. C’è molto da lavorare per far capire ai miei giocatori che questo è uno sport di squadra e che le vittorie nel calcio a cinque si ottengono solo ed esclusivamente con tantissima volontà ed organizzazione. L’intensità e la velocità di esecuzione sono tutto. Se anche solo uno dei cinque in campo decide di giocare per conto suo è tutto finito! Noi ci ostiniamo per la maggior parte del tempo a discutere su chi deve fare questo o quello o a disperarci per la pessima riuscita di un tiro o di un passaggio invece di seguire il nostro avversario, fare una diagonale difensiva o seguire un tiro di un compagno sul secondo palo. Mercoledì ad allenamento vedrò di chiarire una volta per tutte queste cose. Quello che è certo è che giocando così non andiamo da nessuna parte.”