Formazioni

Eurosporting: 1 Menardi, 3 Faretina, 4 Luppino, 5 Meina, 7 Paparella, 8 Tramarin, 9 Gaido (Cap) 11 Vaccari, 12 Campolongo All. Negro

Virtus Nichelino: 1 Fulgheri, 2 Cannizzaro,3 Benatello, 4 Fissore (Cap), 7 Falconeri, 8 Manassero, 9 Nigero All. Zaglio

Marcatori: Luppino, Meina 4, Gaido (Eurosporting) Fissore, Falconeri, Manassero, Nigero(Virtus)

Ammoniti: Meina (Eurosporting)

Cronaca:

Per la 5a giornata di andata del campionato regionale Under 18 si sono affrontate presso l’impianto Sporting Grugliasco le squadre dell’Eurosporting, reduce dal pareggio in casa del Top Five, e la Virtus Nichelino, vincente ma non convincente contro l’Elledi Carmagnola.

Partita che per 13 minuti viaggia su toni soporiferi per colpa delle due squadre, certamente più a loro agio nel gioco di rimessa più che nella costruzione. E’ però L’Eurosporting di Negro a portarsi in vantaggio per prima ed a raddoppiare 4 minuti dopo portando il risultato sul meritato 2-0. Come spesso ultimamente capita alla Virtus, i ragazzi di Zaglio passano molto più tempo a litigare fra loro piuttosto che provare a recuperare un risultato certamente ancora non compromesso; in maniera abbastanza inaspettata, con in campo il  quintetto certamente meno esperto, al 28′  la Virtus accorcia le distanze e chiude il tempo con il risultato di 2-1 per l’Eurosporting.

I primi 6 minuti del secondo tempo fanno ben sperare la Virtus che con i gol di Falconeri, con una ripartenza da palla rubata, e Manassero, con una gran botta dalla distanza, ribalta il risultato portandolo sul 2-3. La Virtus riesce a controllare il risultato per pochi minuti. Poi prima Luppino (ex Pinerolo) e quindi Meina, salito in cattedra con una splendida tripletta in 6 minuti complice qualche disattenzione di Fulgheri portano il risultato sul 6-3 per i padroni di casa. Il risultato si fissa sul 6-4 finale con una potente punizione di Nigero nel finale.

Zaglio a fine partita: “Questa sera la voglia di parlare è proprio poca. Il risultato non è solo figlio di una prestazione vergognosa ma, e soprattutto, di comportamenti inaccettabili da parte di alcuni dei ragazzi. Non intendo assolutamente lasciare che la squadra prenda questa brutta piega e per questo, in pieno accordo con la società, alcuni ragazzi saranno puniti. Da certe persone io mi aspettavo oltre che un comportamento diverso, anche delle prestazioni di livello notevolmente superiore. E’ molto facile fare buone prestazioni in prima squadra, dove il livello tecnico è più alto ed i compagni ti aiutano ad inserirti. Quando invece uno dovrebbe fare la differenza nella propria categoria di appartenenza i problemi aumentano perchè è li che uno dovrebbe mettere a disposizione dei propri compagni la propria esperienza nelle categorie superiori e prendersi la squdra sulle spalle nei momenti di difficoltà. Chiaro che è molto più facile criticare i compagni e non prendersi le proprie responsabilità piuttosto che metterci la faccia e soprattutto le palle.”