Da ormai qualche mese è chiaro ai più che parlando di OpenData il problema si è spostato da “liberiamo i dati” a “come si può creare del valore da questi dati“.

Proprio ieri ho finalmente trovato un’applicazione interessante che si chiama Dark Sky che fa previsioni del tempo “nel brevissimo” e non a lungo periodo. I ragazzi sono svegli e mi sembra che abbiano capito molto bene che uso fare dei dati metereologici delle stazioni meteo americane.

Guardatevi il video in attesa che qualche italiano mi stupisca con effetti speciali