CRD Torino C5

Massimo Zaglio: “Ciao e grazie CRD”

0

Allora mister da dove cominciamo?

Zaglio: “Direi di partire dalla notizia. Come penso tutti già sapranno il prossimo anno non sarò più l’allenatore della Juniores del CRD Torino C5. La squadra sarà affidata a mister Barbera che per problemi personali ha dovuto rinunciare alla guida della prima squadra”

Ma come mister? Dopo dei risultati sportivi assolutamente di livello se ne va?

Zaglio: “In realtà mi è stato proposto di rimanere prima come secondo di Barbera e poi, dopo che ho rifiutato, come figura dirigenziale. Anche in questo caso ho ringraziato ma ho declinato l’offerta”

Ci può spiegare il perchè di questo divorzio (se di divorzio si può parlare)?

Zaglio: “Più che di un divorzio parlerei di una separazione consensuale. Con il presidente Sergio Nicola, con i dirigenti e con il mister Barbera non c’è mai stata nessuna vera discussione. Certo su alcune decsioni non tutti si può essere d’accordo. Ma io personalmente devo solo ringraziare il presidente e Piero Barbera per l’opportunità che mi è stata offerta quest’anno. Hanno avuto certamente coraggio ad affidare un un esordiente fresco di corso da allenatore la guida della juniores. Io, dal canto mio, penso di aver fatto, grazie anche al mio secondo Deramo, a Massimo Barbuto, a Gerry Iappica, a Alessandro D’Incau, a Tonino Gasbarroni, una grande annata. Siamo arrivati quarti nel girone più difficile solo dietro a corazzate quali l’Aosta (campione nazionale), I Bassotti, lo Sporting Rosta (con cui però vorrei rigiocarmi la doppia sfida) giungendo ai play-off e dietro a Torino e Bassoti ai play-off facendo di fatto diventare la juniores del CRD Torino C5 la 5a squadra assoluta del girone Piemonte e Valle d’Aosta. A inizio anno avremmo tutti firmato per un risultato del genere considerando che a fine Agosto la rosa contava solo 6 ragazzi.”

Ok però a questo punto diventa tutto ancora più complicato: perchè l’allenatore della 5a squadra del girone Juniores di Piemonte e Valle d’Aosta non allena più la sua squadra?

Zaglio: “Ottima domanda. Non c’è un motivo specifico ma una concatenazione di motivi: io non sentivo più la completa fiducia da parte della società ed in alcuni momenti sono stato di fatto bypassato, mister Barbera non poteva più seguire la prima squadra per motivi personali ed era giusto che seguisse la juniores più altre piccole cose”

Il prossimo anno?

Zaglio: “La decisione più difficile l’ho presa nell’ultima settimana ed era se continuare o no l’esperienza come mister. Una volta che ho deciso di continuare fortunatamente mi tocca solo scegliere dove. Ho un paio di offerte che sto valutando ed a breve incomincerò una nuova esperienza. Per ora mi godo il torneo Crocetta che sta per iniziare augurando ai miei ex ragazzi di fare una grande figura e dimostrare a tutti quelle che valgono. Mi spiace non poterli seguire durante il torneo, preferisco che lo facciano Barbera e Deramo, ma voglio che sappiano che l’iscrizione a questo torneo è il mio regalo per ringraziarli della splendida annata che mi hanno regalato.”

Allora mister arrivederci o addio?

Zaglio: “Arrivederci. Come le dicevo prima non si sa mai nella vita”

Playoff Juniores – Villanovetta vs CRD Torino C5 3-6

0

Formazioni

Villanovetta: 1 Ellena, 3 Pagliero, 4 Ponso, 5 Pistoi, 8 Sabena, 16 Polimeni

CRD Torino C5:1 D’Avanzo, 5 Dal Re, 7 Bonsignore, 8 Medici, 10 Moramarco, 11 Gaude, 12 Fulgheri, 18 Caprini, 19 Gasbarroni, 20 Calò, 77 Coppola

Marcatori:

(Villanovetta) Calò 2, Coppola 2, Medici, Gasbarroni(CRD)

Ultima partita ufficiale dell’anno a Scarnafigi per le compagini di Villanovetta e CRD entrambe vogliose di riscattare le prestazioni con Bassotti e Torino. Villanovetta a ranghi ridotti e CRD al gran completo e fortemente voglioso di chiudere con una prestazione all’altezza. La partita finisce 6-3 per il CRD che grazie ad una prestazione attenta e precisa nel primo tempo ed un secondo tempo volto al controllo del risultato. Da segnalare un tiro libero parato da Fulgheri del CRD che si dimostra uno specialista sul tiro dalla distanza chiudendo l’anno con 7 tiri liberi parati su 8 subiti.

Mister Zaglio a fine partita:”Sono molto felice per aver chiuso l’annata ufficiale con una vittoria. I ragazzi non meritavano di finire questi playoff a quota zero punti. Di fatto i risultati di questi playoff hanno decretato che la ns Juniores è la 5a squadra assoluta dei due gironi juniores e che davanti a noi ci sono solo Aosta (campione nazionale di categoria), Torino, i Bassotti ed il Rosta con cui vorrei comunque potermela rigiocare. I ragazzi sono davvero cresciuti nell’arco dell’anno e la soddisfazione di aver potuto mandare in rappresentativa piemontese due elementi come Gasbarroni e Moramarco ci riempie d’orgoglio. Adesso è il momento di programmare la prossima stagione. L’obiettivo è certamente migliorare, cosa che non sarà facile visti i risultati di quest’anno, e poter dare alla prima squadra degli elementi da poter schierare con regolarità durante il prossimo campionato. Il ringraziamento al presidente Sergio Nicola è d’obbligo visto il tempo ed il denaro investito in questa squadra. Speriamo di ripagarlo sul campo e fuori al meglio.

Campionato Juniores – Playoff Girone 2 – Torino C5 – ASD CRD C5 14-1

0

Torino Calcio a 5: 1 Fontana, 2 Binzaru, 3 Bussi, 6 De Lima, 7 Vacchina, 9 Ferramosca (Cap), 10 Radames, 11 Massimino All. Nizza

ASD CRD Torino C5: 5 D’Avanzo, 7 Dal Re, 8 Medici, 9 Ariafina, 10 Moramarco (Cap), 11 Gaude, 12 Fulgheri, 18 Caprini, 19 Gasbarroni, 77 Coppola All. Zaglio

Marcatori: (Torino), Coppola (CRD)

Ammoniti: Caprini, Coppola, Dal Re

Al Palatucci si sono affrontate per la prima giornata dei playoff del campionato Juniores le compagini del Torino Calcio a 5, vincitrice del Girone B, ed il CRD Torino C5, risultata 4a alla fine del torneo del Girone A del campionato. Partita sulla carta senza storia, con il Torino assoluto favorito alla vigilia visti i risultati fino ad oggi ottenuti, ed il CRD vittima sacrificale designata.

La partita iniza invece male per il Torino che non riesce a pressare alto il CRD e si trova spesso in difficoltà sulle ripartenze degli ospiti cosa che porta già al 3° minuto Nizza a chiedere timeout per dare un bello scossone ai suoi. Il Torino torna in campo con un altro piglio e chiude il primo tempo con il risultato di 5-1. Risultato che avrebbe comunque potuto essere più rotondo da parte di entrambe le squadre per le ottime parate di Fulgheri e Fontana e per una serie di legni presi dal Torino.

Il secondo tempo è a completamente a favore del Torino, con il CRD che di fatto non scende mai in campo permettendo ai padroni di casa di arrivare a 5 falli subiti dopo pochi minuti e di tirare 3 tiri liberi, di cui 2 neutralizzati da un Fulgheri in giornata di grazia. La partita si chiude con un rotondo 14-1, risultato assolutamente meritato per quanto fatto dai ragazzi di Nizza sopratutto nel secondo tempo

Il mister Zaglio a fine partita: “Voglio partire con i complimenti ai ns ragazzi per il raggiungimento dei Play-Off. Quello che però non è secondo me loro chiaro è che i Play-Off devono essere giocati con il piglio delle partite della vita. Invece i ragazzi hanno giocato un buon primo tempo ed il risultato di 5-1 non rispecchiava i valori in campo. Nel secondo tempo non siamo mai scesi in campo. Abbiamo solo pensato a tirare calci a caso al pallone ed agli avversari. Certi errori da due ragazzi come Moramarco e Gasbarroni, ormai nel giro della Rappresentativa Piemontese di Calcio a 5, non li voglio vedere. Loro devono essere il valore aggiunto di questa squadra. I pivot Coppola e Caprini e D’Avanzo non hanno quasi mai coperto le incursioni centrali del loro portatore di palla. Non esiste nel calcio a 5 che il portatore di palla avversario si trovi in uno contro uno davanti al portiere dopo aver saltato come un birillo il pivot che era in campo in quel momento. Troppi errori individuali, troppe diagonali difensive sbagliate, la banda regolarmente regalata agli avversari in fase difensiva e mai sfruttata in fase offensiva. La cosa che mi fa molto arrabbiare è che nelle ultime partite eravamo riusciti a correggere questi errori ed è bastata la settimana in cui non abbiamo giocato la partita con il Falchera per perdere tutto il buono che si era faticosamente ricostruito. Salvo pochissime cose di questa partita. Certamente la prestazione di Fulgheri è stata di buon livello, con 2 tiri liberi neutralizzati ed il terzo non parato per un soffio, più alcune parate importanti. Sono molto molto arrabbiato con i ragazzi. Alcuni atteggiamenti in campo e fuori devono scomparire. Mi aspetto una reazione ed una crescita caratteriale immediata da parte di qualcuno o temo per lui che vedrà più poco il campo di qui alla fine. Questo è il momento in cui si incominciano a tirare le somme dell’anno e si programma il futuro. E’ meglio che i ragazzi ne tengano conto se pensano di continuare a giocare qui”.

Campionato Juniores – 2a giornata di ritorno – CRD Torino C5 – Pubblieuro 2000 13-9

0

Formazioni

CRD Torino C5: 5 D’Avanzo, 9 Di Filippo, 10 Moramarco, 11 Gaude, 12 Fulgheri, 18 Caprini, 19 Gasbarroni, 20 Ariafina (Cap), 77 Calò All. Zaglio

Pubblieuro 2000: 1 Barbero, 2 Russo, 3 De Chiara, 4 Sinagra, 5 Cocca, 7 De Martini, 8 Zannaro, 9 Benedetto, 10 Minchillo (Cap) All. Failla

Marcatori: Ariafina 1, Caprini 3, D’Avanzo 3, Gasbarroni 2, Gaude 1, Moramarco 2, Di Filippo 1 (CRD) (Pubblieuro)

Note: Tiri liberi sbagliati da parte di D’Avanzo (CRD) e (Pubblieuro)

Commento

Partita divertente quella vista questa sera al campo dello Sporting Venaria fra il CRD Torino C5, reduce dalla sconfitta contro il Sangano Five, ed il Pubblieuro 2000 di mister Failla, voglioso di rifarsi dalla sconfitta contro I Bassotti. Pubblieuro subito in partita e dopo solo 1 min già in vantaggio. CRD sempre costretto a inseguire per tutto il primo tempo, con un volenteroso ed efficace Pubblieuro sempre in vantaggio ma sempre recuperato; primo tempo che si chiude con il 3-3. Secondo tempo spettacolare con azioni da entrambe le parti e ripartenze spesso ben finalizzate dagli avanti delle due squadre ma partita che si chiude sul 13-9 con un tiro libero sbagliato da entrambe le formazioni.

Mister Zaglio a fine partita:”Abbiamo sicuramente fatto dei passi avanti rispetto alla partità di venerdì scorso da un punto di vista individuale ma come gioco di squadra siamo lontani anni luce da ciò che facevamo ad inizio anno. Siamo passati da una delle migliori difese del campionato alla 3a peggior difesa e questo non lo concepisco. Continuiamo a fare errori individuali o errori collettivi che portano troppo spesso al gol gli avversari!

Nei primi 15 minuti il nostro portiere Fulgheri non è di fatto sceso in campo regalando gol a ripetizione. A 3 minuti dalla fine una nostra ripartenza 3 contro 2 si è conclusa con errore di passaggio al laterale di Di Filippo, contro ripartenza e gol per il Pubblieuro! Questo sono solo due esempi ma potrei citarne una’altra decina! Continuo a sostenere che non sia un problema di difesa a uomo o a zona. E’ un problema di concentrazione. Se i ragazzi riuscissero a pensare alla partita almeno nei 60 min di gioco e nei 30 di riscaldamento sarebbe molto più facile. Nel primo tempo ho chiesto alla squadra di aspettare e ripartire e noi siamo andati a prenderli all’altezza della loro area! Ho chiesto ai laterali delle diagonali offensive e noi siamo andati sempre sulla parallela! Non va! Così non va! Esigo maggiore attenzione e concentrazione. Se il Pubblieuro oggi non fosse stato così rimaneggiato e, di fatto, senza portiere non sono certo che il risultato finale sarebbe stato lo stesso. La stessa partita giocata oggi fatta contro l’Aosta o I Bassotti sarebbe probabilmente finita 30-5 per gli avversari!”

Campionato Juniores: 1a giornata di ritorno Sangano Five – CRD Torino C5 6-4

0

Formazioni

Sangano Five: 1 Costabil, 2 Tiozzo, 3, Rodofili, 4 Santandrea, 6 Porcelli, 7 De Maria, 8 Pistillo, 9 Bongiovanni, 10 Gallina (Cap), 11 Leone, 12 Cannillo All. Spiga

CRD Torino C5: 1 Costa, 5 D’Avanzo, 8 Dal Re, 9 Di Filippo, 10 Moramarco, 12 Fulgheri, 19, Gasbarroni, 20 Ariafina (Cap), 77 Coppola All. Zaglio

Marcatori

Sangano Five: De Maria, Gallina (3), Leone (2)

CRD Torino C5: Ariafina, D’Avanzo, Dal Re, Gasbarroni

Ammonizioni/Espulsioni: De Maria (a) (Sangano) Moramarco (a) Ariafina (a) Coppola (e) (CRD)

Commento

Partita vibrante e piena di emozioni fra le due compagini del CRD Torino C5, voglioso di recuperare i punti persi all’andata ed il Sangano Five, alla ricerca della sua seconda vittoria in campionato. Ha la meglio il Sangano per 6-4 dopo un primo tempo chiuso sul 2-2 con due tiri liberi sbagliati da parte di Moramarco e Coppola per il CRD. Il secondo tempo si apre con il Sangano che si porta in pochi minuti a +2 e che mantiene il vantaggio fino alla fine. A fine partita si possono contare 4 pali per il Sangano e numerosissime palle gol per il CRD con i due portieri Costa e Costabil assoluti protagonisti.

Mister Zaglio a fine partita ha così commentato: “La vittoria del Sangano di mister Spiga è assolutamente meritata anche se avrei voluto giocarmi il secondo tempo con il + 2 per noi buttando dentro i tiri liberi. Non sono convintissimo che il Sangano a quel punto sarebbe riuscito a riprenderci. Detto questo devo dire che la nostra fase offensiva oggi mi è piaciuta, anche se sbagliamo ancora troppo sotto porta. Buono il passaggio da 3-1 a 2-2 e le diagonali offensive dei laterali. Quello che proprio non mi è piaciuto è la fase difensiva ,con tutti i ragazzi troppo svagati sulla marcatura. Nei primi 15 minuti del secondo tempo non siamo scesi in campo e vorrei capire il perchè. Più che un problema di difesa a uomo o a zona qui mi sembra di vedere una difesa a “voragine”, dove si fa di tutto per mettere l’avversario nelle migliori condizioni per poter tirare a rete o passare ad un compagno solo. Dobbiamo crescere ed in fretta. E’ ormai passato tutto il girone di andata e mi aspettavo che certi movimenti difensivi fossero ormai assimilati. Certamente mi sbagliavo ed a questo punto nelle prossime settimane lavoreremo molto per migliorare la fase difensiva. L’espulsione di Coppola mi ha fatto imbestialire: non ci si può far cacciare per proteste anche se c’era un fallo a suo favore. La sua espulsione ci ha messo in grossa difficoltà, anche se siamo stati bravi a non prendere gol in inferiorità numerica. Eravamo in un momento di forte pressione sul Sangano e l’espulsione gli ha permesso di rifiatare e riorganizzarsi. Il ragazzo deve assolutamente capire che certi gesti sono assurdi e controproducenti sia per lui che per i suoi compagni.”

Campionato Juniores – I Bassotti – CRD Torino C5 14-3

0

Formazioni

I Bassotti:1 Pecoraro, 5 Gallina, 6 Perella, 7 Buggè, 8 Vacca, 9 Ed Adlani, 10 Longo, 11 Chiumeo, 13 Di Leva, 14 Esta

CRD Torino C5: 1 Costa, 5 D’Avanzo, 7 Bonsignore, 8 Medici, 9 Di Filippo, 10 Moramarco, 11 Calò, 18 Gaude, 19 Gasbarroni, 20 Dal Re, 77 Coppola. All. Zaglio

Marcatori: 5 Gallina, 3 El Adlani, 2 Di Leva, Buggè, Perella, Chiumeo, Longo (I Bassotti) Coppola, 2 Gasbarroni(CRD)

Note: è stato osservato un minuto di raccoglimento per Silvia Cocola, la ragazza mancata qualche giorno fa investita da un tram ed amica di alcuni giocatori dei Bassotti.

Partita quasi a senso unico nell’anticipo del recupero della 5a giornata del campionato Juniores regionale fra I Bassotti ed il CRD Torino C5. Con una splendida prestazione i ragazzi guidati da mister Eboli hanno dominato la partita patendo solo per un quarto d’ora il ritorno di fiamma del CRD.

Mister Zaglio a fine partita:”La vittoria dei Bassotti è assolutamente giusta anche se non sono contento del risultato finale. Un rigore sbagliato da parte nostra (Coppola n.d.r), alcune conclusioni mancate di poco ed una maggiore attenzione in fase difensiva avrebbero potuto far chiudere questa partita sul 10-6, risultato dal sapore certamete diverso rispetto ad un tondissimo 14-3 che lascia spazio a pochissime se non nulle recriminazioni. I Bassotti sono notevolmente superiori a noi da un punto di vista tecnico tattico, hanno un settore giovanile di assoluto rispetto in ambito non solo regionale ed hanno delle individualità di grande valore che al nostro livello fanno la differenza e che già possono ben figurare in prima squadra. Da elogiare certamente fra i miei Dal Re, finalmente all’esordio, e Di Filippo, il migliore dei miei, che ha messo in costante apprensione la squadra avversaria.

Noi nelle ultime partite abbiamo avuto un’involuzione dal punto di vista del gioco e dell’intensità. Non riusciamo più ad esprimerci come nelle prime partite e, soprattutto, non riusciamo più a pressare gli avversari come vorrei. Visti gli ultimi allenamenti non mi sembra tanto un problema fisico quanto mentale. Forse la serie positiva di risultati delle prime partite ci ha fatto montare un pò la testa e ci ha fatto perdere quella cattiveria agonistica e quella lucidità che spesso abbiamo dimostrato nella prima parte del campionato.

Quello in cui questa squadra deve certamente crescere è nella personalità. Il gioco non bisogna subirlo ma imporlo. Questo è ciò che chiedo ed esigo dai ragazzi. Alcuni elementi della mia squadra hanno le caratteristiche per poter ritagliarsi un piccolo spazio in prima squadra ma solo una grande crescita di personalità e consapevolezza può far sì che questo avvenga e non rimanga una chimera”

Campionato Juniores: CRD Torino C5 – Sporting Rosta 5-5

0

Formazioni

CRD Torino C5: 1 Costa, 7 Bonsignore, 8 Medici, 9 Di Filippo, 10 Moramarco, 11Gaudè, 12 Fulgheri, 18 Caprini, 19 Gasbarroni, 20 Calò, 77 Coppola. All. Zaglio

Sporting Rosta: 1 Ignazzi, 3 Bussetti, 4 Amos, 5 Bernardo, 8 Edwards, 9 Piraino, 11 Stoppa, 12 Ugetti. All. Morrone

Marcatori:Caprini, 3 Coppola, Gasbarroni (CRD) Bernardo, 2 Bussetti, 2 Piraino(Rosta)

Ammoniti:Bernardo (Rosta)

Cronaca:

Partita combattuta fino all’ultimo secondo al campo sportivo Sporting Venaria fra le compagini del CRD Torino C5 e lo Sporting Rosta.

Il CRD si presenta a questa partita forte della vittoria in trasferta contro l’Eurosporting e del suo secondo posto in classifica mentre lo Sporting Rosta arriva con in tasca i 3 punti presi nella sfida in casa con il Sangano Five di mister Spiga ed al 3° posto in classifica a pari merito con Eurosporting e Bassotti.

Mister Zaglio a fine partita ha così commentato:”E’ stata un’altra partita che poteva finire con qualunque risultato e non ci sarebbe stato nulla da recriminare da entrambe le squadre. Certo che essere in vantaggio di 1 gol a 2 minuti dalla fine, subire il pareggio allo scadere e sbagliare un tiro libero negli ultimi 30” del recupero è un peccato. I ragazzi hanno fatto un ottimo secondo tempo mentre nel primo tempo abbiamo subito quasi costantemente il Rosta, squadra certamente più organizzata di noi e che ben sa disporsi in campo. Hanno ottime individualità e buonissimi schemi soprattuto sui calci da fermo. Fanno girare molto il pallone e non sono facili da pressare vista la disposizione in campo. Noi nel secondo tempo siamo stati bravi andare a recuperarli ed a superarli. Di sicuro da mercoledì ad allenamento dovremo fare una cura supplementare di tiri liberi visti i due errori (Gasbarroni e Coppola) e rivedere il piazzamento della barriera rispetto alle varie posizioni di calcio.”

Campionato Juniores – 3a andata – EuroSporting – CRD Torino C5 2-3

0

Formazioni

EuroSporting: 1 Menardi, 2 Zannofi, 3 Goitre, 4 Di Piazza, 5 Pisano, 6 Sitzia (cap), 7 Accornero, 8 D Tommaso, 9 Gaido, 10 Rigat, 11 Tramarin, 12 Baglì

CRD Torino C5: 1 Costa, 5 D’Avanzo, 7 Bonsignore, 8 Medici, 9 Di Filippo, 10 Moramarco, 11 Gaudè, 12 Fulgheri, 18 Calò, 19 Gasbarroni, 20 Ariafina (cap), 77 Coppola

Marcatori: Di Piazza, Sitzia (EuroSporting) Coppola 2, Gasbarroni (CRD)

Ammoniti/Espulsi: Sitzia (amm EuroSporting)

Cronaca

Partita dall’altissimo tasso agonistico al palazzeto Sporting Grugliasco dove le squadre dell’Eurosporting, desiderosa di mantenere il suo primato in classifica a punteggio pieno, e del CRD Torino C5, sull’onda dell’entusiasmo per la vittoria della scorsa settimana sul Pubblieuro 2000 e vogliosa di superare in classifica gli avversari, hanno dato vita ad un incontro equilibrato che si è risolto solo a 2 min dalla fine.

Il CRD parte forte nel primo tempo cercando di mettere in difficoltà gli avversari con un pressing altissimo. La scelta risulta assolutamente azzeccata ed il CRD si trova spesso nelle condizioni di tirare da buona posizione; una prestazione assolutamente straordinaria del portiere avversario Menardi e molti errori degli avanti del CRD fanno sì che il risultato rimananga però sullo 0-0. Ricordiamo le incredibili occasioni capitate nei piedi di Calò, che questa sera sostituiva in avanti l’infortunato Caprini, di D’Avanzo, di Di Filippo e di Coppola.

Intorno al 26′ la situazione si sblocca: azione manovrata dell’Eurosporting e Di Piazza si trova chiuso fra 2 avversari all’altezza del calcio d’angolo. Di Piazza si gira e con un destro che passa fra il palo e la testa del portiere Costa si insacca per 1-0 a favore dell’Eurosporting. Il tempo si chiude con il CRD che cerca il pareggio ma non riesce a costruire azioni abbastanza pericolose.

La ripresa si apre con il CRD nuovamente proteso in avanti ed al 4′ pareggia meritatamente con un diagonale da sinistra verso destra del sempre presente Gasbarroni. Altri 7 minuti ed il CRD raddoppia con Coppola. La partita sembra incanalarsi sui binari giusti ma al 14′ una punizione di Sitzia si infila alle spalle di un incolpevole Costa, tradito dall’apertura degli uomini della barriera. Ed è 2-2.

Da qui in avanti la partita è un continuo ribaltamento di fronte con Eurosporting e CRD che cercano di vincere la partita sbagliando tantissimo in fase offensiva. A 5′ dal termine l’Eurosporting raggiunge anche il bonus dei 5 falli subiti, con il CRD che non può più permettersi falli. La partita si chiude definitivamente al 29′ quando Coppola sigla la sua doppietta personale ed il 2-3 a favore del CRD.

Commento

Il mister Zaglio parlando a fine partita ha così commentato: “Sono molto contento per il risultato ottenuto in casa di un avversario che certamente è fra i più accreditati per accedere alla fase finale del campionato Juniores. La partita poteva finire in qualunque modo. Noi e l’Eurosporting ci siamo dati battaglia fino all’ultimo secondo con un’intensità ed un agonismo davvero notevoli. Anche questa sera la nostra coppia di centrali difensivi Arifina e Moramarco ci ha permesso di poter giocare alti senza correre troppi rischi. Buona la prova di Gasbarroni, Medici e Di Filippo. Da rivedere Calò, che si è sacrificato in una posizione non sua, Bonsignore e D’Avanzo. Da rivedere anche Costa che alterna parate davvero importanti a errori incredibili. Per me questa sera il migliore in campo è stato Coppola. Una prestazione fatta di lotta, sacrificio e due gol. Ad un pivot non posso certamente chiedere di più!

Nel primo tempo non mi è piaciuta per niente la nostra staticità offensiva: chiunque avesse il pallone o tentava l’azione solitaria senza mai scaricare al compagno libero oppure scaricava palla, ma restava immbile nella sua posizione facilitando così i difensori avversari. Nel secondo tempo i laterali si sono mossi molto meglio. Coppola ha tagliato spesso il campo sia in orizzontale che in verticale mettendo in difficoltà il proprio avversario diretto, costretto spesso a ricorrere alle maniere forti per fermarlo. La circolazione di palla è certamente migliorata ed il gioco è stato più fluido.

Nelle prossime tre settimane incontreremo avversari certamente organizzati e molto forti quali Rosta, I Bassotti e l’Aosta. Questi 7 punti in classifica ci permettono certamente di arrivare a queste partite consapevoli di potercela giocare con chiunque”

Campionato Juniores – 2a andata – Pubblieuro 2000 – CRD Torino C5 2-6

0

Formazioni

Pubblieuro 2000: 1 Di Taranto, 2 Russo, 4 Sinagra, 5 Cocca, 6 Barbero, 7 De Martini, 8 Zennaro, 9 Benedetto, 10 Minchillo, 11 Naso, 12 Cavedoni. All. Failla

CRD Torino C5: 1 Costa, 5 Calò, 7 Bonsignore, 8 Medici, 9 Di Filippo, 10 Moramarco, 11 Gaudè, 12 Fulgheri, 18 Caprini, 19 Gasbarroni, 20 Ariafina, 77 Coppola All. Zaglio

Marcatori: Benedetto, Minchillo (Pubblieuro) Caprini, Di Filippo, Coppola (2), Gasbarroni, Bonsignore (CRD)

Ammoniti/Espulsi: nessuno

Note: sugli spalti presenti i giocatori della prima squadra del CRD Torino C5 Pignocco, Vinci e Barbuto

Cronaca

Partita divertente al centro sportivo Sporting Venaria fra le compagini del Pubblieuro 2000, certamente vogliosa di rifarsi della cocente sconfitta patita contro I Bassotti, ed il CRD Torino C5 ancora deluso per il roccambolesco pareggio della 1a giornata contro il Sangano Five.

Il CRD attua sin dai primi minuti un pressing molto alto per mettere sotto pressione la retroguardia del Pubblieuro. La decisione porta subito i suoi frutti con alcune palle rubate ed il gol al 3′ min di Caprini bravo a mettere il pallone alle spalle di un incolpevole Di Taranto. Il Pubblieuro non ci sta e reagisce con alcune interessanti iniziative ben sventate dal capitano Ariafina (alla fine nuovamente migliore in campo) e da Costa, bravo a deviare un paio di bei tiri. All’11’ raddoppio del CRD con De Filippo ed al 18′ terzo gol con Coppola entrato da pochi minuti al posto di Caprini. Il Pubblieuro subisce un brutto colpo ma non si da per vinto ed al 29′ riapre la partita con un gol di Benedetto. La paura di una nuova rimonta blocca un pò le gambe e la testa dei giocatori del CRD che sono però bravissimi dopo pochi secondi a portarsi sul 1-4 grazie ad un bel diagonale di Gasbarroni.

Il secondo tempo inizia sulla falsa riga del primo con il CRD a pressare alto ma con meno lucidità ed incisività. All’38’ porta a due il suo score personale Coppola su uno schema da calcio d’angolo e la partita sembra nuovamente in discesa per il CRD. Bastano però solo 4 minuti al Pubblieuro per riaprire il match e portarsi sul 2-4 grazie grazie ad una punizione dal limite del capitano Minchillo. Al contrario della scorsa partita il CRD riesce però a gestire meglio il vantaggio e, nonostante altre buone azioni del Pubblieuro ed un paio di ottime parate di Costa, proprio allo scadere del tempo regolamentare Bonsignore segna su azione di contropiede e chiude la partita sul 2-6.

Mister Zaglio a fine partita ha così commentato:”Sono contento della partita di stasera perchè i ragazzi hanno seguito alla lettera ciò che gli avevo chiesto. Le prestazioni individuali stanno migliorando di partita in partita ed anche a livello di squadra le cose incominciano a funzionare. Sono particolarmente contento per i 2 gol su calcio d’angolo, perchè a futsal le situazioni a gioco fermo sono importantissime. Sull ripartenze dobbiamo ancora rivedere qualcosa perchè sprechiamo troppo davanti al portiere. In questo momento credo che il nostro vero valore aggiunto siano i due centrali difensivi a mia disposizione. Ariafina e Moramarco sono due sicurezze assolute. Avendo centrali così veloci, intelligenti e pronti all’anticipo possiamo permetterci di giocare con esterni molto offensivi e pressing molto alto. Questa sera non tutti i ragazzi a mia disposizione hanno potuto giocare, ma ritengo che fra di loro qualcuno abbia le caratteristiche fisiche e tecniche per poter far una ottima figura nelle prossime partite, non appena recuperata una condizione fisica accettabile. Un plauso particolare lo voglio però fare a Bonsignore che questa sera ha dimostrato con la sua prestazione ed un gol come il lavoro e l’attenzione in allenamento pagano anche se non si è fenomeni come Ronaldinho.”

CRD Torino C5 Juniores – I Bassotti Juniores 2-5

0

Esce sconfitto ma con buone sensazioni per il futuro la Juniores del CRD Torino C5 contro la più organizzata compagine dei Bassotti guidati da Luca Eboli.

Defezioni dell’ultima ora (Ariafina e Gasbarroni) ed il cambio di posizione di partenza di qualche giocatore, hanno amplificato il già notevole divario tecnico tattico.

Buona la prova di tutti i ragazzi. Da sottolineare la prestazione di Moramarco, che si è ben disimpegnato nell’inedito ruolo di centrale difensivo, e di D’Avanzo, che ha chiuso la gara con un gol all’attivo ed una prestazione precisa e grintosa.

“I ragazzi non mi sono dispiaciuti” ha commentato mister Zaglio a fine partita “chiedo però maggior personalità e molta più tranquillità in campo. Questo non è calcio a 11, qui la palla deve girare molto veloce e non si butta via. La precisione nel passaggio e fondamentale così come il movimento senza palla alla ricerca dello spazio da attaccare. Capisco le difficoltà che stanno incontrando i ragazzi a passare da un gioco come il calcio a 11 a quello a 5; la loro disponibilità e voglia di fare negli allenamenti mi lascia comunque ben sperare”

Prossimi impegni il triangolare di Mercoledì 1 Ottobre contro le Juniores del Real Mirafiori e del Pubblieuro 2000 e l’amichevole di Venerdì 3 Ottobre contro la Juniores del Sangano Five guidata da Beppe Spiga.

Go to Top