Metriche

I veri numeri di ChatRoulette.com: visitors, page view e banned users

3

Lo so non riesco a resistere!

Quest’anno per me ChatRoulette è stato il sito che più mi ha colpito e che più mi sono sforzato di capire in tutti i suoi aspetti tecnologici e sociologici. L’unico sito che mi aveva colpito allo stesso modo era stato Facebook ormai 4 o 5 anni fa (ad allora risale il mio primo account!) quando per la prima volta lo avevo scoperto durante un mio viaggio negli Stati Uniti e MySpace la faceva da padrone con oltre 150M di utenti iscritti!

Lasciando perdere in questo caso tutta la parte tecnologica e sociologica quello che voglio tornare ad analizzare oggi sono le metriche di ChatRoulette o, meglio ancora, le reali statistische di questo sito tanto chiacchierato (chatroulette è uno dei 10 termini più ricercati su Google del 2010!). Lo avevo già fatto ad aprile, dopo aver scoperto che l’ormai famosissimo creatore di CR, noto alla cronaca per essere un ex hacker, ha lasciato dei buchi clamorosi che permettevano vi vedere le REALI STATISTICHE DI CHATROULETTE in tempo reale!

Con l’avvento della versione 2 del sito alcuni di questi buchi erano stati chiusi ma ho giusto scoperto ieri che il ragazzo è cascato nell’antico vizietto et voilà ecco a voi le NUOVE REALI STATISTICHE DI CHATROULETTE, aggiornate al 14 Dicembre 2010, con dati forse ancora più interessanti che nella versione precedente.

chatroulette.com - users online

chatroulette.com - users online

chatroulette.com - page views VS visits

chatroulette.com - page views VS visits

chatroulette.com - total users VS banned

chatroulette.com - total users VS banned


Spero gradiate il regalo natalizio e sono curioso di vedere le vostre considerazioni, soprattutto sui “banned”.

Alcune considerazioni sui Top 10 Search Results di Bing, Yahoo e Google 2010

1

Sono usciti da pochi giorni i risultati dei termini più ricercati dei tre principali (o meglio i tre rimasti) motori di ricerca worldwide ed anche quest’anno (come già era accaduto lo scorso anno con questo articolo) ho deciso di provare ad analizzare i risultati per capire cosa da tali dati si può capire (è un gioco di parole o proprio non sono capace a scrivere in italiano????? Mah!)

Partiamo dai dati in maniera analitica

Rosso: Pop Culture
Blu: Social media

Top ten Bing searches for 2010

  1. Kim Kardashian
  2. Sandra Bullock
  3. Tiger Woods
  4. Lady Gaga
  5. Barack Obama
  6. Hairstyles
  7. Kate Gosselin
  8. Walmart
  9. Justin Bieber
  10. Free

Yahoo Top 10 Results

  1. BP Oil Spill
  2. World Cup
  3. Miley Cyrus
  4. Kim Kardashian
  5. Lady Gaga
  6. iPhone
  7. Megan Fox
  8. Justin Bieber
  9. American Idol
  10. Britney Spears

Google 2010 Zeitgeist

  1. chatroulette
  2. ipad
  3. justin bieber
  4. nicki minaj
  5. friv
  6. myxer
  7. katy perry
  8. twitter
  9. gamezer
  10. facebook

(Friv e Gamazer sono siti di giochi online, Myxer un marketplace di suonerie, sfondi ed apps per cellulare)

Qualche considerazione derivante dai risultati:

  • Kim Kardashian, Lady Gaga e Justin Bieber sono i personaggi dell’anno
  • Gli utilizzatori di Bing sembrano essere mediamente più giovani di quelli di Yahoo e Google (oppure sono molto più avvezzi ai gossip considerando che sette ricerche su dieci si riferiscono a personaggi pubblici o dello spettacolo) al contrario di quanto è successo lo scorso anno dove era Yahoo a farla da padrone.
  • La presenza di termini quali “Walmart” e “Free” sono certamente derivati della crisi economica globale
  • Gli utilizzatori di Yahoo sono più attenti alla cronaca, come BP Oil Spill e World Cup dimostrano
  • Gli utilizzatori di Google rimangono come lo scorso anno quelli più tech-oriented (iPad) e social-oriented (Chatroulette, Friv, Myxer, Twitter, Gamezer, Facebook)
  • Il sito più chiacchierato dell’anno (ChatRoulette) è stato effettivamente il sito più ricercato del web

Ecco come Dropbox ha applicato i concetti della Lean Startup

0

Mi permetto di condividere con voi questa interessante prezo di Drew Houston (co-founder e CEO di Dropbox) pubblicata su SlideShare su come hanno declinato il Lean model durante la loro fase di startup.

Google PageRank e la regola dei 12 giorni

0

Da quando abbiamo lanciato Tweelter sono (ri)tornato nel tunnel del SEO e del PageRank. Le basi sono sempre le solite: monitorare il sito giornalmente sui classici Google Analytics, Compete e Quantcast (gli unici tre servizi di metriche realmente tenuti in considerazione dai VC statunitensi) e, ogni tanto, su Alexa in modo da controllare come alzuni azioni di comunicazione incido sull’andamento globale dei visitatori.

Questa è però la prima volta che noto uno stranissimo fenomeno che ho chiamato “la regola dei 12 giorni” di Google: con una frequenza di esattamente 12 giorni abbiamo un picco di visitatori non motivato (positivo o negativo). Con “non motivato” intendo dire che tale picco non è imputabile ad una particolare azione di comunicazione o ad una modifica nel codice della webapp che possa ottimizzare (o peggiorare) il posizionamento a livello di SEO.

Ho provato a fare alcune ricerche su Google ma non ho trovato moltissimo sull’argomento. L’unica cosa certa è che non sono l’unico ad aver notato questo fenomeno.

Il mio dubbio, al momento non suffragato da alcuna prova, è che ogni 12 giorni Google ricalcoli il posizionamento assoluto di ciascuna pagina modificando all’interno di una determinata SERP e quindi, di fatto, il CTR di ciascuna pagina (cosa notabile anche attraverso i Webmaster Tools di Google)

A tutti i SEO experts in ascolto: avete dati certi (o quasi) in proposito?

ChatRoulette.com real stats

1

Rieccomi dopo la lunga trasferta statunitense (prometto un post sull’argomento prossimamente) per parlare del fenomeno web dell’anno: ChatRoulette!

Anche all’SXSW di Austin il sito era pò sulla bocca di tutti e, d’altra parte, non sarebbe stato possibile altrimenti considerando la crescita esplosiva di questi mesi (come l’immagine qui sotto può ottimamente documentare)

ChatRoulette stats on Compete.com

Cosa sia ChatRoulette mi rifiuto di spiegarlo considerando che ne avrete ormai sentito parlare da amici, parenti, professori, radio, televisioni, ecc. Quello che però non tutti conoscono (anzi forse proprio pochini) quali siano i reali numeri di questo sito super chiacchierato.

Visto che ultimamente sono estremamente interessato alla scalabilità delle architetture hw e sw (il progetto Tweelter mi sta insegnando moltissimo a tal proposito) ho cercato di capire quanti server utilizza e quali sono i carichi che ciascun server deve sopportare.

Ad oggi la loro infrastruttura conta 22 Flash Media Server (o affini) i cui IP sono i seguenti:

  • 188.72.224.34
  • 188.72.224.33
  • 188.72.224.32
  • 78.159.105.233
  • 188.72.250.104
  • 188.72.250.105
  • 188.72.250.107
  • 188.72.250.99
  • 188.72.250.100
  • 188.72.250.114
  • 188.72.233.109
  • 188.72.233.112
  • 188.72.233.111
  • 188.72.224.39
  • 188.72.224.42
  • 188.72.224.43
  • 188.72.224.44
  • 188.72.224.45
  • 188.72.224.53
  • 188.72.224.52
  • 188.72.224.51
  • 188.72.224.50

Ma che carichi devo sopportare questi server?

In questi anni in TOP-IX ho avuto modo di vedere molti eventi mandati in streaming dalla nostra infrastruttura e di parlare con diverse startup che si occupavano, in diversi modi, di Web Tv dunque conosco bene quali sono i carichi medi degli streaming server.

I dati di ChatRoulette sono anche in qusto caso staordinari.

Alle ore 13.25 di oggi (2 aprile 2010) i dati sessioni (concorrenti) attualmente attive sono 13.200.

Il dettaglio (giornaliero, settimanale, mensile, ed annuale) qui sotto.

ChatRoulette Daily Stats

ChatRoulette Daily Stats

ChatRoulette Weekly Stats

ChatRoulette Weekly Stats

ChatRoulette Monthly Stats

ChatRoulette Monthly Stats

ChatRoulette Yearly Stats
ChatRoulette Yearly Stats

Il grafico mostra chiaramente che il picco massimo di ChatRoulette, di oltre 84.000 connessioni concorrenti, è stato fatto intorno al 16-17 di Marzo 2010.

Cosa ne pensate? Immaginavate questi numeri o altri?

Usare Google Analytics con le Fan Pages di Facebook

0

Riporto interessante articolo che descrive in modo assolutamente banale come inserire nella propria Fan Page di Facebook lo script di Google Analytics in modo da avere metriche e statistiche molto più interessanti di quelle standard offerte da Facebook stessa.

L’articolo è tratto dal blog della WebDiGi (www.webdigi.co.uk), una Web Agency londinese.

Spero che possa esservi utile.

Google Analytics for Facebook Fan Pages

(more…)

Le sette cose che mi vengono in mente guardando i “Search Results” 2009

1

Benchè la fine del 2009 sia distante ancora una ventina di giorni, Google ha pubblicato il suo Zeitgeist, la classifica annuale delle ricerche più popolari su internet. Naturalmente Yahoo e Bing hanno seguito Google a ruota pubblicando anche i loro.

Non è certamente una sorpresa che Michael Jackson sia stato il vincitore di questa speciale classifica e tutti e tre i principali motori di ricerca lo mostrano chiaramente.

A parte il Re del Pop (oltre che Re delle Ricerche), i motori di ricerca non sono molto concordi su quali sono le query di ricerca più popolari del 2009.

Come comparare i loro risultati e, soprattutto, cosa possiamo capire dei loro utenti?

Legenda:
Rosso: Pop Culture
Blu: Social Media

Google Zeitgeist 2009:

Google Chart

Analisi delle ricerche su Google

  1. Michael Jackson
  2. Facebook
  3. Tuenti
  4. Twitter
  5. Sanalika
  6. New Moon
  7. Lady Gaga
  8. Windows 7
  9. Dantri.com.vn
  10. Torpedo gratis

(Sanalika è una specie di Second Life turco, Dantri è un nuovo sito vietnamita, e Torpedo Gratis è un servizio online di SMS brasiliano).

Ecco la lista di Bing:

Bing Chart

Analisi delle ricerche su Bing

  1. Michael Jackson
  2. Twitter
  3. Swine Flu
  4. Stock Market
  5. Farrah Fawcett
  6. Patrick Swayze
  7. Cash for Clunkers
  8. Jon and Kate Gosselin
  9. Billy Mays
  10. Jaycee Dugard


Di seguito la Top 10 del 2009 secondo Yahoo:

Yahoo Chart

Analisi delle ricerche su Yahoo!

  1. Michael Jackson
  2. Twilight
  3. WWE
  4. Megan Fox
  5. Britney Spears
  6. Naruto
  7. American Idol
  8. Kim Kardashian
  9. NASCAR
  10. Runescape


La mia personale analisi dei risultati:

1. I “Googlers” sono più attenti alle novità rispetto a quelli di Yahoo e di Bing (o come minimo più attenti alle novità tecnologiche). Questa analisi è ulteriormente suffragata dalla lettura dell’articolo Bing Users 50% More Likely to Click on an Ad.

2. Gli utenti di Yahoo sono più giovani (Kim KardashianMegan Fox, American Idol e Britney Spears nella Top 10)

3. Gli utenti di Bing sono probabilmente americani di mezza età che si evince dalla tipologia di ricerche effettuate e dal fatto che usino Bing attraverso un sistema operativo Windows (come illustrato dalla presenza nei risultati di Billy Mays, Stock Market e Swine Flu).

4. Stephanie Meyer, autore di Twilight, è un vincitore.

5. Twitter è IL VINCITORE ASSOLUTO!

6. I Social media ed il real-time web avranno un grande 2010 (Socialized PR ha postato questo interessante articolo sulla previsioni dei trend nei social media trends per il 2010).

7. E’ interessante la vera e propria ossessione della gente per le celebrità morte, anzi forse qualcuno dovrebbe pensare di aprire una sorta di catena di ristoranti tipo un Planet Hollywood perCelebrità Defunte.

E ora tocca a voi…

Startup Metrics for Pirates: AARRR! by Dave McClure

0

Alla ricerca di dati per creare la “dashboard perfetta” per la valutazione di una startup partendo dalle loro metriche mi sono imbattuto, grazie alla segnalazione di Leonardo Camiciotti, in questo vecchissimo post di Dave McClure che parla proprio di metriche per le startup.

Ma chi è Dav McClure?

Riporto dal suo sito:

Dave McClure has been geeking out in Silicon Valley for over twenty years as a software developer, entrepreneur, startup advisor, angel investor, blogger, and internet marketing nerd. Dave currently runs FF Angel, a seed-stage investment program for Founders Fund, and also manages the fbFund REV incubator program on behalf of Facebook, Accel Partners, and Founders Fund.

Il suo concetto di AARRR (Acquisition, Activation, Retention, Referral, Revenue) riterito ad una startup è davvero molto interessante. Quello che purtroppo non mi è chiaro è come sia riuscito a calcolare l’Estimate Value della slide 17. Questo sì che sarebbe interessante capirlo.

Che faccio nei prossimi 3 mesi? Facile: Smart House e Metriche

1

E’ ora di programmare il lavoro del prossimo trimestre. Non ci sono sinceramente argomenti web related estremamente interessanti ultimamente a cui appassionarsi se non quello legato al Gov 2.0 (ma di questo ne parliamo un’altra volta)

E allora mi sembra il caso di ritornare a due miei antichi cavalli di battaglia: la mitica Smart House e le metriche di conversione del web.

Ieri nell’incontro con Alberto D’Ottavi ho scoperto che anche lui è fortemente interessato alle metriche. Magari finirà che ci lavoreremo un pò assieme.

Go to Top