Posts tagged U18

Juniores (U18) – 3a di andata – Torino Cesana 1975 – Virtus Nichelino 4-3

0

Formazioni

Torino Cesana: 2 Maniscalco, 3 Bussi, 4 Miscia, 5 Massimino, 7 Binzaru, 9 Ferramosca (Cap), 10 Ortalda, 11 Dionisio, 12 Mazzucco All. Nizza

Virtus Nichelino: 1 Fulgheri, 2 Cannizzaro, 4 Fissore, 5 Ruffo, 6 Molinelli, 7 Falconeri, 9 Nigero (Cap), 10 Mandelli, 11 Benatello All. Zaglio

Marcatori: Dioniso, Ortalda, Ferramosca, ?(Torino) Nigero 2, Molinelli(Virtus)

Cronaca

Bella partita fra Torino Cesana e Virtus Nichelino, compagini che arrivano alla partita con stati d’animo molto diversi. Il Torino forte delle tre vittorie consecutive e voglioso di rimanere al comando della classifica e la Virtus Nichelino che vuole riscattare la pessima figura rimediata contro i Bassotti.

Partita che rimane inchiodata sullo zero a zero con diverse palle gol da entrambe le parti ma con parate davvero importanti di Fulgheri. Al 14′ per un guasto all’impianto elettrico la partita viene sospesa per una decina di minuti fino a quando l’illuminazione non viene ripristinata. Le squadre rientrano in campo con un piglio molto diverso, con il Torino che spinge a fondo sull’accelleratore e la Virtus incapace di reagire. Ed infatti il Torino passa due volte con due tiri da lontano di Dioniso ed Ortalda. Virtus che limita i danni fino allo scadere de tempo nonostante le diverse occasioni capitate ai ragazzi di Nizza.

Al rientro degli spogliatoi i ragazzi di Zaglio rientrano finalmente in partita ed in 15 minuti ribaltano il risultato grazie alla doppietta di Nigero e al gran gol di Molinelli bravo a insaccare da posizione complicata. Il Torino non ci sta ed incomincia a pressare altissimo diventando pericolosissimo in diverse occasioni con un Fulgheri bravissimo a dire no agli avanti del Torino in numerosissime occasioni. E’ al 20′ che i padroni di casa giungono al pareggio grazie al gol di Ferramosca. Nonostante la pressione la Virtus non molla ed in alcune azioni di contropiede ha l’occasione di riportarti in vantaggio con Falconeri e con Molinelli ma è bravo il portiere Mazzucco a dire di no. A 5′ dal termine il Torino completa la sua rincorsa con il gol del definitivo 4-3.

Zaglio, sentito a fine partita, ha così commentato la prestazione dei suoi: “Nonostante il risultato negativo sono molto contento per la prestazione dei ragazzi. I primi 15 minuti di entrambi i tempi sono stati davvero buoni e siamo riusciti a tener testa al Torino senza difficoltà esagerate. Voglio spendere una parola sulla prestazione di Fulgheri e di Falconeri: il primo è stato trattato troppo duramente dal pubblico dopo la partita con I Bassotti e questo non mi è piaciuto. Gli ho chiesto una reazione d’orgoglio e lui ha risposto alla grande con una prestazione di livello. Per Falconeri, dopo il terribile esordio a S. Gillio una prestazione da incorniciare sul laterale sinistro. Il ragazzo cresce di allenamento in allenamento e credo che quest’anno sarà utilissimo alla causa. Il Torino rimane la solita squadra molto organizzata, l’unica fino ad oggi a pressarci con l’intermedio, ma rispetto all’anno scorso sono molto più alla portata. Gente del calibro di Vacchina, ormai in pianta stabile in prima squadra, non si sostituisce facilmente.”

Zaglio: “Vengo al Nichelino per migliorarmi”

0

Buonasera e benvenuto alla Virtus Nichelino mister. Partiamo con una domanda facile: chi è Massimo Zaglio?

Zaglio:”Buonasera a voi e grazie per il benvenuto. Chi sono? Massimo Zaglio è un giovane allenatore con un passato da onesto gregario (giocatore è una parola troppo forte) tra il calcio a 11 ed il calcio a 5. Ho giocato dal 1982 fino al 2007. Poi lo scorso anno il corso regionale per abilitazione ad allenatori calcio a 5 e la grande opportunità  offertami da Piero Barbera e Nicola Sergio di allenare la Juniores del CRD Torino C5

Com’è andata la prima annata da mister?

Zaglio:”Il cambio di prospettiva da giocatore a allenatore non è stato facile. Il risultato finale dice comunque che è stata un’ottima stagione. Terzi nel girone di qualificazione, terzi nel girone dei playoff sono un risultati che tutti avremmo firmato ad inizio anno. Poi chiaramente, come ha detto un allenatore ben più importante del sottoscritto, se vinci sei un grande ma se perdi sei un c……..e”

Com’è approdato alla Virtus Nichelino?

Zaglio:”In realtà  sono arrivato alla Virtus Nichelino con un anno di ritardo. Lo scorso anno volevo completare il mio apprendistato da mister facendo da secondo a Cantatore in C1 ma all’epoca Fabrizio era ancora senza panchina. Proprio su suo consiglio decisi di accettare l’offerta del CRD e quando lui finalmente si accasò qui a Nichelino io ormai ero impegnato. Quando quest’anno ho deciso di lasciare il CRD la prima persona con cui ne ho parlato è stata proprio Cantatore. E’ fondamentalmente per lui e grazie a lui che sono qui. Avevo conosciuto il presidente Cecchelani proprio durante il corso da allenatore ed avevo vissuto con lui, quasi diretta, la felicità  per la promozione in C1″

Ha già  potuto vedere all’opera i suoi prossimi ragazzi?

Zaglio:”Abbiamo organizzato la scorsa settimana una partitella di allenamento per vederli all’opera, soprattutto quelli che non avevano partecipato all’amichevole di qualche mese fa con il CRD Torino C5. I ragazzi mi sono sembrati un buon gruppo su cui poter lavorare con grossissimi margini di miglioramento. Ci sono certamente tre o quattro elementi di ottimo livello”

Obiettivi per la prossima stagione?

Zaglio:”Mi riservo certamente di dare una risposta definitiva a rosa ultimata. Molto dipenderà  inoltre da come sarà  organizzato il prossimo campionato U18 e, nel caso vengano mantenuti i due gironi, dalla composizione degli stessi. La mia personale ambizione è comunque quella di centrare nuovamente i playoff. A livello di squadra spero di poter contribuire alla crescita dei ragazzi e far sì che mister Cantatore possa pescare dalla Juniores giocatori pronti per il salto in C1″

Rispetto allo scorso anno cambierà  qualcosa nella rosa dei suoi collaboratori?

Zaglio:”Cambierà  certamente il mio secondo vista la permanenza al CRD di Simone Deramo. Sono convinto che il mio nuovo secondo Alessandro Lebole non lo farà  certamente rimpiangere. L’allenatore dei portieri sarà  Alessandro D’Incau, con cui ho avuto il piacere di collaborare già  lo scorso anno”

Mister buone vacanze e ci vediamo a fine agosto

Zaglio:”Buone vacanze anche a lei ed a tutti i tifosi del Virtus Nichelino”

Go to Top